Quanto tempo ci vuole perché i punti di nascita cadano?

Quanto tempo ci vuole perché i punti di nascita cadano?

Nella maggior parte delle nascite, troviamo le fastidiose lacrime che possono essere causate quando il bambino esce o al momento del parto. Questi sono i casi in cui una piccola lacrima vaginale o dove è stata eseguita un'episiotomia. Dopo questo fatto, di solito vengono applicati alcuni punti per ricostruire l'area e analizzeremo quanto tempo ci vuole perché i punti cadano dopo il parto.

Le lacrime possono essere forzate da un fatto naturale, ma l'episiotomia è uno degli incidenti quasi necessari che vengono praticati per ridurre alcune conseguenze durante il parto. Questi tagli sono realizzati per facilitare l'uscita del bambino e quindi una tecnica ampiamente utilizzata.

Episiotomia

Questa pratica è ampiamente utilizzata durante il parto. Nella maggior parte dei casi il bambino è più grande del suo contorno di uscita e quindi l'episiotomia deve essere provocata. In questo caso, deve essere utilizzato in modo che non si verifichi uno strappo esteso o quando il parto è ritardato per non essere in grado di espellere facilmente il bambino.

Una piccola o lacrima di primo grado potresti non aver bisogno solo di punti interni o esterni. Quando viene eseguita un'episiotomia, diventa un caso di secondo grado e qui verranno cuciti i punti attaccare la pelle ai muscoli. La sua pratica e quindi il recupero è molto più doloroso e il disagio può durare per la prima settimana.

L'episiotomia viene eseguita quando la donna impiega molto tempo per partorire. L'ostetrica in tal caso cerca una soluzione e sceglie di eseguire questa tecnica. Il bambino invece potrebbe essere sofferente, incapace di uscire e in questo caso è necessario evitare che venga trattenuto.

Le nascite podaliche sono un'altra causa., la posizione e la struttura del corpo del bambino non saranno ottimali per l'espulsione naturale. In questo caso, è probabile che venga eseguita un'episiotomia per facilitare il movimento del bambino.

Pelle secca, conosci il tuo tipo di pelle

Quanto tempo ci vuole perché i punti di nascita cadano?

I punti sono stati eseguiti sia in episiotomia che in uno strappo di secondo grado possono comprendere il disagio per tre settimane. Trascorso questo tempo, i punti non cadranno, ma verranno assorbiti e si dissolveranno. Il medico specialista durante quel periodo farà una piccola valutazione dei tuoi progressi, poiché, se c'è una possibile infezione, il recupero può essere molto più lento.

Con il passare dei giorni, se tutto si evolverà correttamente in quelle tre settimane e se verranno seguite tutte le misure igieniche, i punti si asciugheranno. Dopo il riassorbimento dei punti la ferita guarirà gradualmente.

Se lo strappo è stato di terzo o quarto grado, il recupero sarà molto più lungo nel tempo. Il disagio può durare per circa un mese e i punti verranno a cadere intorno al 3 o 4 settimane dopo la consegna.

Pelle secca, conosci il tuo tipo di pelle

Come avviene il recupero dei punti dopo un taglio cesareo?

Il recupero da un taglio cesareo è solitamente molto più complesso e di lunga durata. La madre deve stare attenta nei suoi movimenti per non lasciare che la ferita si apra e l'intera ferita possa guarire normalmente.

I punti applicati in modo convenzionale si riassorbiranno da soli, ma se ho applicato le graffette dovrebbero essere rimosse al 10 o 12 giorni dopo il taglio cesareo. L'ostetrica o il ginecologo sarà quello che farà una valutazione della guarigione e potrà rimuoverli in consultazione. Se la ferita non è in buone condizioni, alcuni punti possono essere rimossi e quelli successivi nei giorni successivi.

L'area potrebbe essere insensibile e potresti avvertire un leggero formicolio. È del tutto normale. Per prenderti cura della zona, dovresti massaggiare ogni giorno e aggiungere olio di muschio per idratare, calmare e rigenerare la zona.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.