L'allattamento al seno è rinunciare a tutto l'amore della madre

Il bambino allatta mentre tiene la mano della madre.

Il bambino si nutre dal seno una parte minima del tempo che rimane al suo interno a causa dell'attaccamento.

L'allattamento al seno non è solo benefico per il bambino, fornisce tutti i nutrienti, vitamine, anticorpi necessari e protegge dalle infezioni, ma aggiunge anche benefici alla madre. Questi benefici non sono solo a livello di salute, l'aspetto emotivo è completamente coperto.

Una relazione unica

I bambini hanno bisogno di sentirsi nutriti, amati, di sentire che qualcuno è lì per rispondere alla loro chiamata. La sensazione di protezione è molto intensa da parte della madre come desiderato dal bambino. Il bambino si nutre dal seno, allatta quando ha fame, ma una piccola parte del tempo che rimane in esso per il dipendenza e necessità di contatto. Il bambino allattato al seno sente sua madre. Entrambi si spogliano interiormente, al di là delle parole, e si guardano senza gesti spudorati. Nessuno può raggiungere quel livello di amore e attenzione.

Decidere di allattare un bambino è una decisione importante, ovviamente facoltativa, poiché la dipendenza sarà massima, costante ed è necessario avere tempo e pazienza perché abbia successo. L'allattamento al seno del bambino può essere dovuto a diversi motivi, tra i quali, conoscere l'esperienza, fornire tutti i benefici che innegabilmente ha, e sentiti così tuo e in un modo così intimo e unico per tuo figlio.

L'allattamento al seno fornisce nutrimento

La maggior parte della popolazione è consapevole di quanto sia salutare l'assunzione di latte materno da parte di un bambino. Il latte che produce una madre è l'alimento perfetto perché non danneggia il sistema digerente ed è facilmente digeribile. Il latte materno influenza favorevolmente lo sviluppo del cervello del bambino e il suo ruolo per quanto riguarda la maturazione del tuo sistema immunitario è essenziale.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità, raccomanda che il latte materno sia l'alimento esclusivo durante i primi 6 mesi di vita del bambino, e si prolunga con altri alimenti e in modo complementare fino ai 2 anni di età. Infine, il tempo di completamento dipenderà dalla madre. A volte la fatica, il lavoro o l'età del bambino e la sua maggiore indipendenza, possono portare la madre a decidere di abbandonarlo.

Nonostante ciò che le persone possono credere, il bambino non ha un programma prestabilito o aspetta quando si tratta di attaccarsi al seno. Quando il bambino ha fame e vuole allattare, deve essere fatto su richiesta, ovunque si trovi. L'allattamento al seno in pubblico è quindi un diritto di ogni madre. che dovrebbe essere più accettato e rispettato. Coloro che vedono qualcosa di torbido o sporco non se ne accorgono la vera essenza e scopo dell'allattamento al seno: dare amore e nutrimento.

L'allattamento al seno è amorevole

Il bambino allatta il seno di sua madre mentre dorme.

Durante l'allattamento, il bambino si addormenta e si rilassa sul seno e cerca conforto in esso.

Quando il bambino viene allattato, si instaura tra lui e la madre un legame insopprimibile che li fa sentire costantemente bisognosi e al di là dell'intensità con cui si possono vivere altri rapporti. È comune sentire frasi come: "lascialo piangere", "lo vizierai se lo prendi tra le tue braccia", "è più vecchio in modo che continui ad allattare", "che non dorme con te" ..., nonostante tutte queste opinioni, tutto ciò che fanno è ostacola quell'attaccamento che si genera tra i due e cerca di separare due esseri che hanno bisogno l'uno dell'altro sopra ogni altra cosa.

Un bambino non chiede il cellulare, o guarda più a lungo la televisione o mangia dolci al posto del cibo, chiede contatto e amore a sua madre. È lei che sa e riconosce non appena nasce. Il collegamento Viene stabilito dal momento in cui il bambino è nel grembo materno, ma diventa più stabile giorno per giorno. Il neonato riconosce sua madre dall'odore e dalla voce, dalla pelle e dal battito cardiaco.

Durante l'allattamento, il bambino sente che non c'è nient'altro. Si addormenta e si rilassa sul petto, di fronte alla paura, vi cerca conforto. Cercare di separare una madre da suo figlio è impossibile. Fingere che una madre smetta di allattare senza volerlo o essere preparata è un errore e può avere gravi conseguenze psicologiche per entrambi. L'allattamento al seno su richiesta evidenzia il bisogno costante di cure del bambino e il bisogno della madre di venire a confortarlo. Quando un bambino è così piccolo è l'unica cosa che dovrebbe ricevere, prendersi cura e amare senza riguardo.

Le pressioni sulla madre

Dopo mesi passati a voler essere e divertirsi a vicenda, madre e figlio possono vivere la loro relazione in modo intenso e calmo. È importante che l'ambiente familiare, sociale e medico sostengono questo rapporto basato sul dare e ricevere il latte materno e non interferire negativamente o nei desideri di entrambi. Molte volte è la disinformazione che pone il punto di rifiuto da parte degli altri.


Se la madre ha deciso di allattare e vivere il processo come vuole, è così che dovrebbe essere. Il tempo di completamento del processo è molto personale e intimo e dipenderà dalla madre e dal bambino. I bambini allattati al seno diventano bambini socievoli e sicuri di sé. Un buon rapporto di affetto con la madre determina rapporti sociali stabili con gli altri.

Molte donne si sono sentite sotto pressione per interrompere l'allattamento al seno, sia per i loro partner, le loro famiglie, i pediatri, per il loro ambiente lavoro duro e faticoso… È già difficile ottenere un allattamento soddisfacente e prolungato. La situazione diventa ancora più complicata se altre persone costringono la madre a rinunciare a una pratica piacevole per entrambi. Per far fronte allo svezzamento, la madre deve sentirsi forte e mentalizzata per questa "separazione".

Naturalmente, l'allattamento al seno è difficile e ostacola l'esercizio efficace e completo in altri settori della vita, come il lavoro, il rapporto di di coppia, relazioni sociali ..., tuttavia, la decisione non dovrebbe essere interferita. La madre non deve giustificarsi costantemente o considerarsi giudicata. La madre vive un momento di rivoluzione ormonale, stanchezza, stress ..., quindi deve ricevere sostegno, aiuto e comprensione dagli altri.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.