Padri vs madri: chi ha il legame più forte?

Molte persone credono che una madre biologica abbia un legame maggiore di quello del padre, ma per molti questo argomento è difficile da giustificare. Ci sono madri che ancora difendono di avere un legame più speciale con i loro figli rispetto ai loro partner e che è qualcosa che si sente fin da quando i bambini sono nel grembo materno. Ciò è aggravato dalla pubblicità e dall'aspettativa diffusa che le madri possano essere madri e padri e padri solo padri. 

Ma siamo in una società in rapida evoluzione, ci sono ragioni per supporre che le madri siano più adatte a prendersi cura dei figli rispetto ai padri? Ci sono persone che sostengono che l'istinto materno è molto importante nella biologia delle donne e che grazie a questo istinto le donne avranno un legame maggiore con i loro figli. Ma davvero, la gravidanza, gli ormoni, il parto e le esperienze genitoriali possono creare un legame più forte dei genitori?

La relazione tra genitori e figli può iniziare prima della nascita

Alcuni studiosi sostengono che il rapporto tra genitori e figli possa iniziare prima della nascita. Affermano che questo legame prenatale (la sensazione di essere collegati al bambino prima della nascita) è un importante predittore della relazione madre-figlio. Tuttavia, le prove effettive che collegano i sentimenti sul bambino durante la gravidanza con il comportamento postnatale sono incoerenti, quindi non è chiaro se questi sentimenti influenzino realmente la successiva relazione madre-figlio.

È anche necessario tenere presente che non avendo esperienze di gravidanza o connessione emotiva con il bambino, ciò non significa che le relazioni successive siano in pericolo ... Come ad esempio quelle persone che hanno adottato un bambino.

bambino che ha problemi a dormire

Anche i genitori cambiano

L'ossitocina, comunemente pubblicizzata come l'ormone del legame, è nota per essere rilasciata in grandi quantità durante il parto e durante l'allattamento per aiutare a regolare l'attaccamento materno nei mammiferi. Ciò che è meno noto è che anche i padri rilasciano ossitocina come le madri quando interagiscono con i loro figli. Esistono, tuttavia, differenze tra madri e padri nei tipi di interazione che possono produrre queste quantità elevate o basse di ossitocina.

Per le mamme, quando parlano ai loro bambini, lo sguardo fisso negli occhi e il contatto affettuoso sono sufficienti per liberare l'ormone del legame. Per i genitori, il tocco e il comportamento giocoso come tenere in braccio il loro bambino, baciare e abbracciare i loro piccoli possono anche portare ad un aumento dei livelli di ossitocina.

Un grosso problema quando si tratta di comprendere le differenze e le somiglianze tra padri e madri è che la maggior parte delle ricerche sul legame non può essere confrontata direttamente sui due genitori. È probabile che ciò accada perché le madri nella nostra società rimangono con i bambini più a lungo dopo la nascita, anche più a lungo dei padri. I ricercatori potrebbero avere difficoltà a trovare un numero sufficiente di case in cui i genitori sono il principale caregiver. In questo senso, non è così facile sapere se i padri che interagiscono in modo diverso con i loro bambini (come fanno le madri) si avvicinano o meno alle differenze biologiche. Fortunatamente, sempre più genitori sono preoccupati di avere una buona connessione con i loro bambini da prima della nascita e che quando nascono, sono coinvolti nella genitorialità in tutti gli aspetti.

Allora cosa succede?

Ma i padri possono capire i bisogni di un bambino tanto quanto le madri? Certo che possono, e possono anche avere un grande legame con i loro figli, purché decidano di farlo. Uno studio ha esaminato la capacità di madri e padri di identificare i pianti del proprio bambino da altri bambini diversi, e si è scoperto che questo era direttamente correlato alla quantità di tempo che il padre trascorreva con il bambino per sapere come identificare correttamente i pianti. . Altre ricerche hanno scoperto che i livelli ormonali nei genitori sembrano essere influenzati quando sentono che il loro bambino sta piangendo e che i livelli ormonali influenzano il modo in cui rispondono al pianto dei loro piccoli.

Sappiamo anche che, sebbene ci siano alcune sottili differenze nel modo in cui madri e padri mostrano di comprendere i pensieri e la motivazione del loro bambino, eIl grado in cui lo fanno è un sicuro predittore della relazione che avranno con i loro figli, quindi è importante che ci sia una connessione tra padri e madri con i loro bambini.


Pannolini usa e getta vs pannolini di stoffa

Quindi, sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, le prove finora suggeriscono che l'argomento secondo cui le madri biologiche hanno un legame più forte dei padri è difficile da giustificare. A causa di fattori come il legame prenatale, gli ormoni, le esperienze e persino le esperienze dell'infanzia interagiscono tra loro per influenzare i legami tra genitori e figli. La forza delle relazioni non ha nulla a che fare con il fatto che tu sia un padre o una madre, ma piuttosto il legame affettivo con cui lavori con i bambini. Un padre che sta con il suo bambino per gran parte della giornata non è la stessa cosa di un padre che non si prende affatto cura del bambino e delega tutto il lavoro alla madre. Questo comportamento, oltre ad essere obsoleto, deve essere debellato poiché i bambini hanno bisogno delle cure sia del padre che della madre per garantire un buon legame emotivo.

Cosa renda appropriato il rapporto tra genitori e figli e che ci sia un buon legame non si sa esattamente e mancherebbero le risposte per rispondere, ma è necessario lavorare sulle esperienze con i bambini e capire e rispondere ai loro bisogni dal momento in cui sono nati. Stare con il bambino e farsi coinvolgere nella crescita dei figli è il primo passo per avere un buon legame emotivo.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.